gr en pt fr it
ExoWorlds SPies

Osservazione di un transito esoplanetario

Se possiedi la tua strumentazione e vuoi osservare il transito di un esopianeta, leggi i passaggi qui sotto!

Se non possiedi la tua strumentazione e vuoi esercitarti su come analizzare l’osservazione di un transito, puoi provare ad analizzare uno dei dataset gentilmente forniti dai nostri partners osservativi:


Pianificazione
Tutte le informazioni necessarie per pianificare le tue osservazioni possono essere trovate sul nostro Pianificatore di Transiti .

Se desideri contribuire al Progetto ExoClock puoi creare il tuo account e registrare i tuoi telescopi per ottenere la pianificazione personalizzata. È semplice!

Setup
  1. Controlla la sincronizzazione del clock del tuo PC (per esempio tramite time.is ) per essere sicuro che l’orario corretto sia registrato nei tuoi files.
  2. Usa preferibilmente un FILTRO FOTOMETRICO
  3. Imposta la temperatura della tua camera al valore più basso possibile (preferibilmente sotto -10° C)
  4. Imposta il valore di binning a 1
  5. Testa i tempi di esposizione. Mantieni il numero dei conteggi al di sotto del punto in cui la camera diventa non-lineare (preferibilmente sotto i 2/3 della full well-depth)
  6. Controlla che ci sia almeno una stella di confronto adeguata nel campo (cioè con una magnitudine simile a quella del target). Se non vi è alcuna stella di confronto adatta, sposta il campo dal centro in modo da trovarne una.
  7. Puoi usare un subframe per ridurre la dimensione delle immagini, ma fai attenzione che nel campo vi sia almeno una stella di confronto adeguata (magnitudine simile al target).

Immagini di riduzione
  1. Usa gli stessi valori di temperatura della camera, binning e subframe delle immagini scientifiche.
  2. Per ogni transito, acquisisci (prima o dopo):
    • 5 immagini bias (tempo di esposizione nullo, con il telescopio coperto),
    • 5 immagini dark (tempo di esposizione uguale a immagini scientifiche, con il telescopio coperto),
    • 5 immagini flat (puntando verso una superficie illuminata uniformemente, mantenendo i conteggi pari a 2/3 della full well-depth)

Organizzazione dei dati
È conveniente organizzare i dati in modo che si possa avere un facile accesso ad essi durante l’analisi. Si suggerisce di seguire il seguente approccio:
  1. Tieni tutte le immagini scientifiche e di riduzione in un’unica cartella, senza sotto-cartelle.
  2. Usa un identificativo specifico per le immagini scientifiche, per esempio “WASP-10b-001.fits”, “WASP-10b-002.fits”, “WASP-10b-003.fits”, etc…
  3. Usa un identificativo specifico per le immagini bias, che non contengano lo stesso identificativo delle immagini scientifiche, per esempio: “bias-001.fits”, “bias-002.fits”, “bias-003.fits”, etc…
  4. Usa un identificativo specifico per le immagini dark, che non contengano lo stesso identificativo delle immagini scientifiche, per esempio: “dark-001.fits”, “dark -002.fits”, “dark -003.fits”, etc…
  5. Usa un identificativo specifico per le immagini flat, che non contengano lo stesso identificativo delle immagini scientifiche, per esempio: “flat-001.fits”, “flat-002.fits”, “flat-003.fits”, etc…

Analisi delle osservazioni di un transito
Ci sono quattro passaggi principali nell’analisi dell’osservazione di un transito:
  • Riduzione delle immagini
  • Allineamento delle immagini
  • Fotometria
  • Modellizzazione del transito
Abbiamo creato un software per la fotometria, intuitivo e basato su python: HOPS, the HOlomon Photometric Software, per assisterti durante questo processo. Puoi trovare tutte le informazioni sull’utilizzo del software nel nostro Manuale d’utilizzo HOPS .

Per l’utilizzo del software è necessario che il PC abbia i seguenti requisiti:
  • Uno dei seguenti sistemi operativi: Windows, Mac OSX, o Linux,
  • RAM minima da 4 GB,
  • Spazio libero minimo su disco di 4 GB, per installare Python e HOPS.

Contribuisci al progetto ExoClock
Ogni osservazione conta! Dopo aver analizzato I tuoi dati, puoi caricare la curva di luce sul database ExoClock. Puoi leggere come fare su www.exoclock.space .

Se usi HOPS, nella cartella dei risultati della fotometria verrà creato un file di testo chiamato “ExoClock_info.txt”, contenente tutte le informazioni in merito a quali risultati caricare sul sito ExoClock.